Staff della Colonia Venezia

La “Colonia Venezia” opera quotidianamente per l'accoglienza e il sostegno dei “meninos di frei Giorgio” grazie al sostegno economico di tanti amici e sostenitori, ma anche grazie a quanti vi lavorano con entusiasmo e passione sul posto. Il loro ruolo è tanto importante quanto quello del presidente dell'associazione, di frei Mariano, degli altri amministratori del CEPE, dei volontari che hanno progettato e costruito parte delle strutture e vi hanno lavorato per determinati periodi.

Le attività quotidiane, infatti, sono assicurate da uno staff di persone del luogo, regolarmente assunte e stipendiate dal CEPE. Alcune di esse, come Salete Heck, oggi responsabile della Panetteria-Pasticceria, e suo marito Silvano, ancora oggi responsabile della manutenzione e delle nuove strutture, vi hanno lavorato fin dall'inizio con Padre Giorgio ed hanno letteralmente costruito con le loro mani la Colonia.

 

Alcuni degli attuali “funzionari” (così sono chiamati in Brasile quelli che noi chiamiamo dipendenti) sono invece persone che, quando erano bambini, sono stati accolti dalla Colonia, hanno fatto tesoro degli insegnamenti ricevuti e, con l'aiuto di alcuni amici e sostenitori, qualcuno si è anche diplomato e laureato! Ora, adulti e autonomi, sono tornati in Colonia per lavorarci con passione e in qualche modo restituire ciò che molti anni prima hanno ricevuto. E questo è un piccolo miracolo compiuto.

Quindi onore al merito di quanti lavorano in Colonia, a cominciare dalla “Direttora” Ormezinda Santana, amica di vecchia data di frei Giorgio e co-fondatrice del CEPE, al personale insegnante, all'assistente sociale, al personale di cucina, al personale di pulizia e di manutenzione, ma anche ai tanti volontari che sin dall'inizio, 25 anni fa, hanno contribuito alla sua costruzione e al suo sviluppo.

Per quanto riguarda i più importanti ruoli attualmente sostenuti nei progetti educativi e formativi per i meninos di Colonia Venezia e Colonia Venezia II possiamo ricordare: Eliana Torres (detta Lika), laureata in pedagogia, coordinatrice pedagogica dei progetti educativi; Celia Sodrè, artista plastica e psicologa che insegna, come volontaria, mosaico; il maestro di musica, la maestra di danza, l'educatore delle attività sportive e tutti gli altri educatori.

 

Oggi la Colonia “cammina con le proprie gambe”, ma l'interesse e il desiderio di numerosi amici e volontari per collaborare e partecipare alla vita della Colonia è ancora grande. Chiunque, anche se privo di particolare e specifica competenza ma animato da interesse e da spirito di solidarietà, può comunque "dare una mano", per un determinato periodo, nelle molteplici attività e necessità della Colonia. Per avere maggiori informazioni sul volontariato che ciascuno di noi può offrire, clicca qui.